Con la Ricevuta stai tranquillo!

Pubblicato da Alessandro Peveri il

relax sul amaca in casa

Molte persone, forse anche tu, credono che il lavoro occasionale sia sinonimo di lavoro in nero, questo è assolutamente fuorviante.

Lavorare in modo saltuario e allo stesso tempo in modo legale è possibile, bisogna però rispettare le regole, ma questo dopotutto vale per qualsiasi cosa.

I furbetti che non rispettano le regole ci sono sempre, ma noi siamo qui per aiutarti.

Abbiamo creato apposta per te una guida sul lavoro occasionale, per farti stare sereno, senza avere il pensiero di avere fatto qualcosa di illegale.

Questa guida è incentrata sui privati, quindi persone che non possiedono Partita IVA.

Ecco le regole che devi rispettare:

LIMITI ECONOMICI

  • Se sei un lavoratore; puoi guadagnare, fino ad un massimo di 5.000 euro ogni anno;
  • Se sei un utilizzatore, puoi spendere fino ad un massimo di 5.000 euro/anno;
  • Per le prestazioni svolte tra lo stesso utilizzatore e lo stesso lavoratore, il compenso/spesa non può essere superiore a 2.500 euro/anno

PAGAMENTO E RICEVUTA

Una volta completato il lavoretto, puoi pagare/ricevere il compenso pattuito con qualsiasi metodo, anche in contanti

Se l’importo del pagamento è superiore a 77,47€ è necessaria l’applicazione di una marca da bollo da 2€.

DICHIARAZIONE DEI REDDITI

Dovrai conservare la ricevuta e dichiararla nel modello 730, se richiesto in base al tuo reddito.

Più facile a farsi che a dirsi!

Se ti servono altre informazione non esitare a contattarci !


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *